VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE PROVINCIA DI RIMINI

Coordinamento Associazioni di Volontariato di Protezione Civile della Provincia di Rimini

MOTO G.P. 2008

Non volevamo farlo, avevamo detto che non lo avremmo ripetuto, che questo tipo di servizi non sono "Protezione Civile"… ma eccoci qua a prepararci per il grande evento di fine estate: il Moto G.P. a Misano Adriatico.

 

Restano tutti i dubbi e le remore, ma l’Agenzia Regionale di Protezione Civile ci ha chiesto di essere presenti, di dare una mano agli Enti ed alle Forze dell’Ordine e noi ci prepariamo per portare a termine nel migliore dei modi i compiti che ci verranno assegnati.

 

Così il 29, 30 e 31 agosto ci saranno centinaia di Volontari (molti arriveranno anche dalle altre Province della Regione) sulle vie di Riccione, Misano Adriatico e Comuni Limitrofi a dare informazioni, ad impedire o consentire gli accessi alle strade, insomma a dare il loro contributo perché questo evento si svolga evitando, per quanto possibile, disagi alla Popolazione.

 

I dubbi di cui parlavo riguardano l’opportunità di utilizzare i Volontari (ed in particolare i Volontari di Protezione Civile) in occasioni che, essendo programmate da tempo non possono definirsi “emergenza” … ci si salva in corner parlando di “Esercitazione” oppure di “Grande Evento” …

 

Però queste occasioni possono servire per abituarci a lavorare insieme, a movimentare Volontari, ad imparare (o tornare ad imparare) procedure che in “tempo di pace” tendiamo a dimenticare; un grande evento può davvero essere una prova generale per le vere emergenze che speriamo di non dover mai affrontare, ma che vogliamo non ci colgano impreparati.

 

Inoltre partecipare a questo tipo di manifestazione ci dà una visibilità che normalmente manca, ci permette di farci conoscere da una popolazione distratta che spesso non sa nemmeno dell’esistenza del “Coordinamento del Volontariato di Protezione Civile”.

 

Quindi saremo lì nell’ultimo week end di agosto, sulla strada, attenti ad adempiere i nostri compiti, magari con un orecchio alla radio che ci dica se davanti c’è il bolide rosso di Borgo Panigale o il fenomeno nato ad un tiro di schioppo da casa nostra, a fare il tifo come tutti, per l’uno o per l’altro, ad appassionarci per ogni sorpasso … ed a dare il nostro piccolo contributo perché il tutto si risolva in una grande festa dello sport. 


Gabriele Bartolini